Grazie alla generosità di tante persone, al 2020 sono stati raccolti 13.906 euro, che sono stati destinati all’acquisto di quattro mucche, già nella stalla costruita a Shallala e all’acquisto di un terreno da pascolo di 2.000 mq. Due delle mucche, tra il mese di settembre e di dicembre 2020, hanno già dato alla luce due vitellini (una femmina e un maschio).

Con il latte ricavato si è iniziato a produrre e vendere ricotta che, assieme al latte stesso, rappresentano una preziosa fonte di reddito e sostentamento per la comunità.

Parte della produzione del latte giornaliero è destinata ai bimbi bisognosi e assistiti dalle suore della Missione di Shallala.

Ora è partito ufficialmente Ande Lam Le Shallala, il nuovo capitolo dedicato al progetto Una Mucca per l’Etiopia di Oltre La Rete, grazie al finanziamento della Fondazione di Modena attivo da gennaio 2021 per 24 mesi.

Il progetto dà continuità a quanto già fatto e s’inserisce nella strategia di riduzione della povertà rurale e di rafforzamento di livelli di sicurezza alimentare della regione SNNPR con particolare riferimento al villaggio di Shallala, nella zona di Hadiya. L’obiettivo del progetto è contribuire a ridurre la povertà rurale e prevenire la migrazione giovanile grazie al consolidamento di opportunità di reddito nel settore zootecnico nel villaggio di Shallala.

Al tavolo di lavoro, accanto alla capofila Moxa Modena per gli Altri, si sono riunite diverse organizzazioni locali e regionali, Asd Scuola Di Pallavolo Anderlini, Parma Per Gli Altri Odv, Scuola Di Pallavolo Anderlini Soc. Coop. Sociale Sd, Scuola Di Pallavolo Serramazzoni Soc. Coop. Sociale Sd, Avemo Associazione Di Volontariato Degli Etiopi Di Modena, Gadangme Association In Italy, Shallala Beekeepers Association, Shallala Women Wax Producer Cooperative.

Il progetto “Ande lam le Shallala – Una mucca per Shallala: opportunità di reddito cooperativo in zootecnia per i giovani di Shallala, Etiopia” vuole accompagnare e rendere effettiva (in termini di indipendenza e sostenibilità economica) ed efficace (in termini di qualità dell’intervento e di consolidamento delle relazioni cooperative) la stalla di Shallala creata nel 2019 voluta dalla comunità locale per dare una proposta di reddito ai giovani del territorio.

Nei 24 mesi di progetto si intendono raggiungere i seguenti risultati: incremento dell’autonomia e indipendenza economica di 10 giovani di Hadiya in ambito di allevamento bovino grazie all’organizzazione sistematica della produzione zootecnica, l’avvio di un sistema di commercializzazione dei prodotti zootecnici e di processi di attività agricola connessi all’allevamento. Il coordinamento di progetto in mano a gruppi di regia in Italia e in loco, caratterizzato da una solida e storica partnership, curerà e assicurerà il corretto svolgimento delle attività.

Grazie all’assunzione di personale qualificato per formazione on the job (management della stalla, sanità, salubrità e qualità delle produzioni), la fornitura di attrezzature e risorse per l’attività di allevamento, l’attivazione di percorsi di training individuali e l’accompagnamento per formalizzazione e gestione di una cooperativa si vorrà assicurare la start up della cooperativa giovanile in ambito zootecnico. Inoltre, si vorrà organizzare il sistema di commercializzazione dei prodotti beneficiando dell’accompagnamento dei partner di progetto che svolgeranno anche formazioni sulla gestione economica e finanziaria del sistema cooperativo. Infine, è previsto l’avvio di un’attività agricola complementare a quella zootecnica per portare ad un’indipendenza e sostenibilità l’attività imprenditoriale.

A pochi giorni dall’effettivo inizio del progetto sono già state individuate le aree che saranno destinate al pascolo, è stato acquistato il terreno e attualmente è in fase di realizzazione il recinto. Contemporaneamente, prosegue l’attività casearia e di allevamento del bestiame, al quale si aggiungeranno presto alcuni nuovi capi.

Ricordiamo che è possibile contribuire al progetto Una Mucca per l’Etiopia facendo una donazione utile all’acquisto del bestiame, dei materiali necessari alla conduzione delle attività e alla retribuzione del personale locale. Ecco come donare:

Iban IT50T0538712904000001916847

Intestato ad Associazione Modenaperglialtri

Agenzia 4 BPER di Modena – Via Emilia Est 893

Causale: donazione Una Mucca per l’Etiopia

Dopo aver effettuato la donazione è necessario inviare copia della ricevuta del bonifico all’indirizzo e-mail info@modenaperglialtri.org indicando chi è il donatore (persona privata o ente giuridico). Questo è necessario per tenere una rendicontazione trasparente della attività ed emettere la ricevuta della donazione.