Per l’ottavo anno consecutivo, Elettromeccanica Tironi scende in campo con la Scuola di Pallavolo Anderlini. Un’eccellenza modenese nel campo dei trasformatori elettrici, di nuovo, sceglie di accompagnare i giovani della Scuola di Pallavolo sul campo da gioco.

Ufficialmente fondata nel 1960 per volontà di Carmelo e Luciano Tironi, l’esperienza di Elettromeccanica Tironi nel settore elettromeccanico nasce in realtà già negli anni ’30, quando i due fondatori, rispettivamente nonno e padre dell’attuale Presidente Maurizio, già ricoprivano posizioni di responsabilità presso altre importanti Società del settore. Nel corso degli anni Elettromeccanica Tironi si è quindi dotata di ampi spazi produttivi e di attrezzature d’avanguardia, continuamente implementate e sviluppate per rispondere tempestivamente alle aspettative di una clientela sempre più vasta ed esigente. La Missione di Elettromeccanica Tironi è produrre trasformatori e reattori di grande qualità ed affidabilità, progettati per rispondere alle diverse necessità di potenza e di tensione dei clienti in tutto il mondo. Obiettivo dell’azienda è da sempre quello di essere per i clienti, non un semplice fornitore, ma un autentico partner tecnologico.

Il legame tra l’azienda e la Scuola di Pallavolo Anderlini nasce da molto lontano, il suo presidente e Rodolfo Giovenzana infatti stringono i primi rapporti nella Panini degli anni ’70 dove da compagni di squadra condividono ricordi indelebili legati a quel fantastico ambiente.

Con l’intento di dare al maggior numero di ragazzi e ragazze la possibilità di vivere le stesse esperienze ed emozioni, l’azienda decide quindi di investire per contribuire alla diffusione dello sport giovanile. Come affermano Marco e Matteo Tironi (figli di Maurizio): “Da questo investimento ne beneficia l’immagine dell’azienda ma ne beneficiano anche i dipendenti e tutto il tessuto sociale modenese.”

Tutta la Scuola di Pallavolo Anderlini desidera ringraziare la famiglia Tironi per aver scelto di investire nella nostra realtà.