È andato in scena lunedì 6 e martedì 7 giugno il secondo meeting internazionale di Ethics4Sports, il progetto pilota finanziato dall’Unione Europea che si inserisce nel programma Erasmus+Sport.
La Scuola di Pallavolo Anderlini, partner italiano del progetto, in collaborazione con il Comune di Modena, ha ospitato a Modena una delegazione europea formata da illustri ospiti come le società sportive Sant Cugat Creix, ERG Iserlohn, AFC Bardwell, la Université Rennes e la University di Leicester.

Il progetto ha tagliato ufficialmente il nastro di partenza a fine gennaio 2016 con il Kick-Off Meeting di Sant Cugat de Valles (Barcellona) in cui si sono delineate le linee guida di Ethics4Sports, il cui obiettivo è la creazione di una Carta Etica Sportiva Europea, basata su dati scientifici e ricerche approfondite sugli attori principali del mondo dello sport, attraverso focus group, form online e persino un’applicazione finalizzata alla raccolta dati e alla divulgazione in tempo reale dei risultati della ricerca.I Bix Six per Barwell e University of Leicester

Il meeting di Modena si è aperto ufficialmente lunedì 6 giugno alle ore 14 presso la Galleria Europa in Piazza Grande con un saluto ai partecipanti da parte dell’Assessore allo Sport del Comune di Modena Giulio Guerzoni e del Presidente della Scuola di Pallavolo Anderlini Marco Neviani. Il pomeriggio ha visto la presentazione da parte dei partner dei rispettivi lavori fatti in ambito di Carta Etica. È stata l’occasione per la Scuola di Pallavolo di presentare ufficialmente la Carta Etica Anderlini, pubblicata già nel 2013 e che funge da pietra angolare per il progetto, da parte dell’autrice e psicologa Claudia Fiorini. A chiudere la giornata, una passeggiata alla scoperta delle meraviglie di Modena, dal Duomo a Piazza Roma con l’Accademia, fino a una degustazione di aceto balsamico tradizionale, per poi concludere con una cena a base di prodotti tipici.

Il meeting è poi proseguito il martedì mattina con la discussione e il planning dei prossimi step e il piano di comunicazione dei Big Six, i sei pilastri sui quali si fonda Ethics4Sports e nati a Modena: 1/aiuta i tuoi compagni, rispetta gli avversari; 2/segui le regole; 3/gioca corretto, non barare; 4/ascolta solo l’allenatore; 5/niente arbitro niente gara; 6/dirvertiti!.

La Scuola di Pallavolo Anderlini desidera ringraziare  il Comune di Modena per la collaborazione e il supporto nell’iniziativa, oltre che il Comune di Sant Cugat de Valles, capofila del progetto, e dà appuntamento al prossimo novembre con il meeting a Rennes, Francia.