“1985: il Verona vince il campionato di Serie A, incredibile ma vero! 1985: Michael Jackson e Lionel Richie compongono We Are The Worl, diventato uno dei brani più famosi in tutto il mondo. 1985: esce il film “Ritorno al Futuro” e ha un successo mondiale. 1985: le radio e le televisioni diventano libere, crolla il monopolio Rai. 1985: appare il mouse, si scopre il buco nell’ozono e la Vodafone crea il prima telefono cellulare. 1985: la Mapier Bologna vince sulla Panini Modena, allenatore Andrea Nannini. 1985: nasce il PalaPanini. 1985: Rodolfo Giovenzana e Andrea Nannini fondano la Scuola di Pallavolo Anderlini”.

Queste le parole che Antoine ha usato per aprire il suo intervento di fronte agli oltre 700 presenti al Forum Monzani nella serata di ieri, 6 febbraio 2020. Parole che ci hanno accompagnato nel racconto delle tappe fondamentali della storia della Scuola di Pallavolo Anderlini: dal 1985, anno della fondazione, a oggi.

Condotta da Paolo Reggianini, la serata si è aperta con il saluto del presidente della società Marco Neviani che ha introdotto due contributi speciali da parte di Julio Velasco e Irene Bongiovanni, presidente di Confcooperative Cultura Turismo Sport per poi lasciare la parola a Stefano Bonaccini e Pietro Bruno Cattaneo.

È stato poi il momento Angelo Lorenzetti che con tre parole fondamentali ha descritto la vera anima della nostra società: luogo, appartenenza e scuola. “Noi non siamo contadini che scelgono che coltura fare, arano il campo, piantano il seme e aspettano la pianta per cogliere il frutto. Noi siamo degli archeologi! Con speranza scegliamo il sito e scaviamo con pazienza, per vedere se c’è qualcosa sotto la terra e per portare la bellezza alla luce”.

Giovanni Esposito, docente nazionale della scuola dello sport del CONI, è intervenuto per ringraziare la S. di P. Anderlini per aver redatto questo importante documento mettendo in luce il forte impatto sociale che le attività della società hanno su tutte le persone che essa tocca: atleti, famiglie, partner e sponsor.

Dopo una tavola rotonda tra Lorenzetti, Turlea e Zorzi, grandi sportivi che hanno parlato di valori portando la propria esperienza; non poteva di certo mancare il contributo di Rodolfo Giovenzana che ha chiuso la serata raccontando a tutti i presenti il progetto “Oltre la Rete” con immagini e parole che hanno toccato il cuore di tutti i presenti.

La Scuola di Pallavolo Anderlini desidera ringraziare tutte le persone che hanno partecipato a questa serata storica per la nostra società, oltre che tutte le istituzioni e i partner presenti in sala, infine BPER per averci dato la possibilità di calcare il fantastico palcoscenico del Forum Monzani.