Serie C Scuola di Pallavolo Anderlini: settima giornata carica e supermotivante nel campionato femminile, più difficile nel campionato maschile.

Le ragazze di Roberta Maioli sabato a Rivergaro hanno dimostrato veramente di che stoffa sono fatte. Sono tornate a casa con 3 set vinti contro 1 di Fun Food Rivergaro, dopo una bellissima partita. Iniziata con un set di svantaggio perso 25-18, la gara è proseguita in crescendo. L’Anderlini è riuscita a reagire prontamente, vincendo il secondo set con 11 punti di vantaggio (14-25), poi con 13 (12-25). Verso la fine del terzo set, l’infortunio alla caviglia del centrale Natalia Malovic è stato come la carta “Imprevisto” del Monopoli, ma la squadra ha reagito bene, vincendo anche il quarto set 21-25. Tre punti importanti per la Scuola di Pallavolo, ma soprattutto una bella dimostrazione da parte delle giocatrici, che hanno tirato fuori il meglio ed hanno dato esempio di quanto vale il saper fare squadra.

“C’è stata una bella reazione da parte di tutto il gruppo – commenta infatti Roberta Maioli – dopo il primo set giocato non benissimo. Nel secondo siamo partite con convinzione e per i due successivi abbiamo imposto il nostro gioco in modo deciso. È stata proprio una vittoria collettiva, perché tutte le ragazze hanno giocato. Non solo: in campo si sono aiutate a vicenda. Si è visto uno spirito di squadra che forse è un po’ mancato nelle ultime partite, in cui ha prevalso la paura dell’errore. Oggi si è tornato a vedere il dialogo, il giocare cariche ma serene. C’è stata una bella reazione d’orgoglio che ci voleva proprio, sono state brave”.

Torna a casa con più amarezza la squadra di serie C maschile. La partita in trasferta contro il Foris Index Conselice sabato è finita con un 3-0. Un risultato che non dà ai ragazzi di Alberto Di Mattia i giusti meriti, perché dopo un primo set perso 25-19, la Scuola di Pallavolo Anderlini ha dimostrato di saper reagire, costringendo gli avversari ai vantaggi. Il secondo set è andato infatti oltre ai trenta punti: solo al 33-31 per il Conselice l’arbitro ha fischiato la fine. La voglia di giocare e di non far finire la partita si è fatta vedere anche nel terzo set, anch’esso finito ai vantaggi. Purtroppo il risultato non è stato, di nuovo, a favore dell’Anderlini, che ha perso il set 28-26. Un 3-0, quindi, ma un 3-0 difficile per gli avversari, che dimostra che la Scuola di Pallavolo in campo c’è e si fa sentire.

“Un risultato così netto non fotografa bene l’andamento della partita. – sottolinea l’allenatore Di Mattia – Il primo set è stato sottotono ma comunque giocato fino al 18 pari. Gli altri set, uno perso 33-31 con 5 set point, l’altro perso 28-26 con 4 set point fanno capire quanto equilibrata sia stata la partita. Dichiaro che la crescita del nostro gruppo c’è. Dispiace per il 3-0: un risultato tanto netto quanto bugiardo. La partita reale fotografa una crescita per quanto riguarda la squadra e forse il preludio per ciò che possiamo fare in futuro”.