Quella che si è appena conclusa è di certo una stagione straordinaria e non poteva essere coronata meglio: saranno ben 4 le atlete della Moma Anderlini che l’anno prossimo calcheranno i parquet della Serie A2. Sofia Migliorini, Gaia Giovannini e Alice Bellini sono i tre nuovi acquisti di Montale, neopromossa in Serie A2; mentre Carlotta Petruzziello si sposterà fuori regione alla Talmassons Udine, sempre di A2.

Parola alle protagoniste:

Sofia Migliorini, centrale, classe 2001, Mi sento molto fortunata per questa possibilità, che non mi sarei mai aspettata. A Montale potrò migliorare perché giocherò con atlete di alto livello e di grande esperienza, credo che migliorerò anche solo osservando le titolari. Non riesco ancora a credere di aver coronato questo sogno che avevo fin da piccola. Desidero ringraziare la Scuola di Pallavolo Anderlini perché so che questa opportunità non sarebbe mai arrivata senza la scuola, che mi ha allenato fin da piccola, da oltre 10 anni. Le ultime stagioni passate con un gruppo di amiche e con Roberta Maioli sono stati fondamentali. L’ultima stagione è indimenticabile e ora stanno nascendo grandi opportunità per tutte le mie compagne. L’Anderlini sarà sempre la mia casa e la mia famiglia. Questo non è un addio, è solo un arrivederci.

Gaia Giovannini, schiacciatrice, classe 2001, Sono molto felice e orgogliosa. Entrerò a far parte di una squadra di altissimo livello. Spero di essere all’altezza di questa nuova sfida e di poter dare il mio contributo, aiutando la squadra nel migliore dei modi.

Alice Bellini, schiacciatrice, classe 2001, Sono molto contenta di avere questa opportunità, di giocare con gente di livello che mi può insegnare molto. Sarà una bella sfida e farò di tutto per dare il mio contributo alla squadra.

Carlotta Petruzziello, opposto, classe 2001, in partenza per Udine, Sono onorata di giocare in una squadra di questo livello. Non mi aspettavo una proposta di questa caratura. Sicuramente questa è la più grande soddisfazione che potessi ottenere dopo il percorso giovanile. Sono felice e spaventata allo stesso tempo. L’anno prossimo dovrò fare i conti con una nuova città, una nuova squadra e l’ultimo anno delle scuole superiori. Sono carica, la prendo come una sfida personale e pallavolistica. Spero di crescere come persona e come giocatrice.

C’è grande soddisfazione anche per chi sta tutto l’anno dietro le quinte. Simone Gualtieri, Direttore Sportivo del Settore Femminile Eccellenza della Scuola di Pallavolo Anderlini, Questa stagione non si dimenticherà tanto facilmente. Ci sono stati momenti di emozione pura, con alti e bassi, per tutte le ragazze del mio settore, dalle piccole della Under 13 alle ragazze della Under 18/Serie B2. Ci sono state gare difficili, alcune vinte e alcune perse, con una pressione molto alta, scaturita in parte da una competizione viva con i vicini di casa di Sassuolo, con i quali siamo stati in collaborazione qualche anno fa. A inizio anno non avrei mai creduto in una stagione così piena di adrenalina. Vorrei ripetere l’annata appena conclusa, ma sarà molto difficile, ma di sicuro ci proveremo con tutte le nostre energie.