E’ partita ufficialmente la prima missione in Etiopia di Oltre La Rete, un progetto educativo umanitario sportivo di cooperazione internazionale che coinvolge più di 4500 bambine/i e ragazze/i, realizzato da Scuola di Pallavolo Anderlini in collaborazione con MOXA (Modena per gli altri – Onlus) unitamente alla ONG Parma per gli altri.

La delegazione, composta da composta da Giobbe Giovenzana, Alessandro Chiossi, ideatore del progetto, Susanna Benedetti, allenatrice della Scuola di Pallavolo Anderlini, e Riccardo de Dominicis, direttore tecnico della Officina Volley Terni, è decollata oggi, venerdì 9 novembre, per fare ritorno il 20 novembre.

Il progetto Oltre la Rete è nato per offrire un’opportunità di crescita, di gioco, un presente e un futuro migliore, attraverso lo sport, a bambine/i e ragazze/i dei villaggi etiopi di Shallalà e Dawro Konta promuovendo e consentendo l’attività motoria, il gioco e la pratica del volley e formando gli insegnanti delle scuole affinché siano in grado di operare comeeducatori sportivi.

In questa missione i volontari incontreranno in piccoli gruppi tutti i 1500 alunni della scuola primaria di Shallalà sia al mattino che al pomeriggio e condurranno la formazione giornaliera, teorica e in campo, col personale della scuola. I volontari porteranno con sé scarpe ed altro materiale raccolto presso scuole e società sportive, mentre reti e palloni sono già stati inviati sia in questo primo villaggio che a Dawro Konta, dove a dicembre, per la successiva missione, assieme a Giovenzana ed Alessandro Chiossi andranno altri due volontari, ex giocatori di serie A, Carmen Turlea e Pietro Spada.

In bocca al lupo a tutti i componenti della delegazione, per questa grande esperienza!