Con il primo meeting internazionale a Istres, Francia, è partito ufficialmente DONA, il progetto Erasmus+ co-finanziato dall’Unione Europea, dedicato alle sviluppo educativo e professionale delle giovani atlete.

Il progetto sarà condotto da Associacio Esportiva Vallbona (Spagna) e sarà portato avanti in collaborazione con Malta Phoenix Volleyball, De Sportmaatschappij Foundation (Olanda), University of Ljubljana (Slovenia), European Partner As Students Dual Carreer Network (Malta), Volleyball Marseille (Francia) e Scuola di Pallavolo Anderlini.

Obiettivo del progetto è sviluppare una metodologia mirata a sviluppare le carriere delle giovani donne atlete, da un punto di vista psicologico, educativo, sportivo e professionale. Lo studio sarà condotto su una base 250 di giovani atlete di età compresa tra i 12 e 20 anni provenienti da quattro diversi paesi europei, Italia, Malta, Olanda e Francia, coadiuvate da Spagna e Slovenia.

Il primo meeting internazionale, tenuto a Istres, vicino a Marsiglia, il 31 gennaio e il 1 febbraio, ha visto la partecipazione di tutti i partner, e ha avuto l’obiettivo principale di fissare le tappe fondamentali che porteranno il team di lavoro a individuare i gruppi di test e l’analisi dei bisogni necessari all’esecuzione della fase pilota, che inizierà a ottobre 2019. Il progetto della durata di 30 mesi inizia ora, a gennaio 2019, per chiudersi a giugno 2021.

Il progetto potrà ritenersi un successo se creerà le basi per una diminuzione del drop out sportivo da parte delle atlete, preparerà le atlete ad affrontare le diverse fasi dello sviluppo psicofisico, aiuterà ad aumentare il numero delle atlete femminili attive a livello professionale, aumentare la consapevolezza in atlete e famiglie che è possibile auspicare a una crescita sportiva contemporaneamente a una crescita educativa, infine favorire le basi per l’inserimento lavorativo professionale all’interno del mondo dello sport.

Il prossimo appuntamento è fissato per giugno, quando la commissione si riunirà a Lubiana, Slovenia.