Giornata a segno meno per la Scuola di Pallavolo Anderlini in serie C.

Dalla trasferta è arrivata la sconfitta, sia per la squadra di Roberta Maioli sia per il gruppo di Alberto Di Mattia.

Contro il Rubicone Volley, nel Palasport di San Mauro Pascoli l’Anderlini maschile ha faticato a tenere il passo, perdendo 3-0 contro i padroni di casa. Ormai da tempo in una situazione di emergenza a causa degli infortuni, i ragazzi di Di Mattia hanno subito tre set i cui risultati sono stati 25-17 e due 25-20.

“È stata una trasferta molto impegnativa contro la terza della classe del girone B. – commenta coach Di Mattia – Abbiamo giocato di nuovo con una squadra rivoluzionata e con il pensiero già rivolto alla partita di domenica contro Mirandola che ci permetterebbe, qualora acquisissimo un risultato positivo, di mettere una seria ipoteca al passaggio al turno di semifinale regionale. La partita di sabato sera è stata caratterizzata da momenti di bel gioco. Non abbiamo mai lasciato andare, ci sono stati momenti difficili perché la loro squadra era particolarmente attrezzata e forte: la tipica squadra romagnola con buone individualità difensive e con buoni attaccanti. Noi abbiamo messo in campo come sempre tutto quello che avevamo e abbiamo portato a casa un’altra fetta di esperienza. Speriamo che, con il rientro di qualche giocatore acciaccato che è avvenuto già da ieri, si possano raggiungere i due obiettivi che ci eravamo prefissati: la finale under 20 regionale e la salvezza in serie C. Quest’ultima non sarà facile, ma ci proviamo fino alla fine”.

Conquistano invece un set le ragazze di Roberta Maioli contro la Fun Food San Giorgio. In trasferta a Piacenza, la serie C femminile è caduta in 4 set dopo una gara in cui hanno saputo però dimostrare di esserci e di saper giocare bene. Risultato non da poco vista la posizione in classifica della Fun Food, ovvero zona vetta. Dopo un netto 25-17, l’Anderlini inizia a dare fastidio alle avversarie, che riescono a conquistarlo ai vantaggi (26-24). Il terzo set vede invece brillare le rossoblù, che vincono il parziale 22-25. Il sogno finisce al quarto tempo, con un 25-20, dopo un’ottima partita su entrambi i lati del campo.