Anderlini Gelatiamo si aggiudica il secondo posto al torneo “La Mukkeria” dopo la finalissima di ieri contro Campegine.
Sul campo di Villa d’Oro due le partite tra le quattro squadre di serie B per decidere la classifica finale. Anderlini combatte la finalissima per i primi due posti, ma cede l’oro a Campegine con 3 set a 0.
Il primo set va a rilento per la squadra di Modena, costretta a inseguire con pochi punti di distacco senza mai riuscire a strappare un pareggio. A metà del set, Campegine è avanti 12-13, ma il distacco sale raggiunti i 20 punti: il tabellone segna 17-20 quando l’allenatore Cristian Bernardi chiama il primo time out. Un divario che si assottiglia sul 21-22 e stavolta è la squadra reggiana a chiedere il tempo. Anderlini resta però indietro e il set si chiude 21-25 per la Polisportiva Campeginese.
Il secondo set vede un cambio di opposti: Messori entra al posto del più giovane Andreoli. Si ripete l’inseguimento, ma stavolta al contrario: dopo il pareggio 7-7, Gelatiamo scatta e allunga le distanze. Un ace di Messori firma il 12-9, ma Campegine ricuce il divario: pareggia 14-14 e supera sul 15-16, costringendo Anderlini ad un time out. Il pareggio 22-22 fa mettere le mani a T all’allenatore del Campegine Stefano Levoni. Il set termina dopo 23 minuti, con un 23-25.
Terzo parziale, Gelatiamo tira fuori le unghie, camuffate da un primo tempo del capitano Bonetti che porta la squadra in vantaggio 7-6. Al 13 punto di Anderlini, sono tre le lunghezze di vantaggio sulla squadra reggiana, ma al quindicesimo è di nuovo pareggio, accompagnato da un time out. Campegine sorpassa sul 17-18. Un errore di Cassandra porta il tabellone 17-19 e Bernardi chiede di nuovo tempo. Un bell’attacco del giovane Cuoghi riavvicina Gelatiamo 20-21, ma gli errori in battuta si fanno sentire. Il primo match point sul 21-24 viene disinnescato da Bonetti, ma Campegine lo conquista il punto dopo, con Bartoli che firma il 22-25.
Il risultato è abbastanza chiaro, ma non abbiamo perso per 10 punti ad ogni set. – commenta Gianni Fanton, titolare dello sponsor Fanton Arrigo – I set sono stati persi per uno o due punti alla volta. Quindi mi ritengo soddisfatto della squadra, hanno giocato bene, Campegine è forte e chi è andato su non ha demeritato di giocare. Abbiamo sbagliato tante battute e un contestato fuori campo dell’arbitro all’ultimo set poteva cambiare l’andamento della partita, ma rispettiamo la sua decisione”.
Un commento alla partita lo rilascia anche l’allenatore Cristian Bernardi: “Quando si gioca a questi livelli non sono tantissimi i palloni che riescono a fare la differenza. Dobbiamo allenarci per essere in grado di fare quel poco in più che ci manca per essere sempre competitivi. Stiamo inquadrando le cose dove possiamo lavorare senza dover far cose incredibili. Adesso dovremmo essere in grado di correggerle durante la settimana per essere pronti per il campionato di serie B. Questo torneo c’è servito per metterci nelle condizioni di gioco adeguate per essere sufficientemente pronti nelle prime settimane, che non saranno quelle decisive in un campionato così lungo, per cui non siamo ancora in grado di fissare un obiettivo preciso. Se il fine è quello di riuscire a stare nella parte alta della classifica, dobbiamo gestire le energie e prepararsi al meglio per poter resistere durante tutta la stagione”.

Il torneo La Mukkeria si chiude quindi con Campegine al primo posto, Anderlini al secondo, Mirandola al terzo e Villa d’Oro al quarto.