Una vittoria che serviva a risollevare il morale dopo l’inaspettata sconfitta contro la Grandi Turris Pisa è arrivata questa sera contro l’È Più Viadana Mantova. L’Anderlini Gelatiamo conquista 3 punti per altrettanti set: un risultato ottimo a fronte però di una prestazione complessivamente sottotono, soprattutto in ricezione e in attacco.
Bernardi nei primi due set schiera la diagonale Kolev-Andreoli, con Lodi e Bonetti centrali, Cassandra e Maletti banda, Catellani libero. L’Anderlini nel primo parziale fatica ad imporsi, trovandosi addirittura sotto sul 6-9. Uno svantaggio recuperato fino al pareggio 9-9 con sorpasso 10-9 grazie a due ace di Bonetti. Di nuovo pari 21-21 nella parte più calda del set, il testa a testa tra le due squadre si sussegue fino ai vantaggi. Chiude Lodi con un ace 26-24.

Nel secondo parziale parte meglio Viadana, che infila 3 punti all’Anderlini grazie a buone azioni offensive sul 6-9. Situazione annullata con il pareggio di Andreoli 17-17 e invertito grazie a una serie di ace firmati dallo stesso opposto, che quando decide di concedere tregua agli avversari sbagliando il servizio fa segnare al tabellone un 21-18. Un doppio tocco fischiato a Kolev e un attacco andato a segno dei mantovani accorcia però le distanze, che si dissipano sul 22-22. Una reazione d’orgoglio da parte dell’Anderlini, sotto i nomi di Cassandra e Andreoli porta i rossoblù al set point 24-22. L’arbitro fischia il 25-22 dopo un muro di Lodi.

Il terzo set vede lo schieramento Giuriati-Andreoli, Bombardi-Bonetti e Maletti-Cassandra. I rossoblù riescono ad essere più incisivi, portandosi fino a 5 punti di vantaggio sul 21-16. Ormai la vittoria è all’orizzonte, ma il match point del 24-17 viene disattivato dal Viadana per ben 4 volte e Bernardi chiede un nervoso time out sul 24-21. La gara termina al fischio dopo, con un errore al servizio di Mantova (25-21).

Contro i penultimi della classifica i rossoblù non sono riusciti a predominare in modo netto durante i set e non hanno messo in campo la loro migliore pallavolo, anche se i numeri in fatto di ace e muri sono alti: 14 i servizi che hanno fatto punto, 12 i palloni avversari che non hanno superato la rete.

Dei nuovi punti intascati per la classifica è soddisfatto l’allenatore, Cristian Bernardi, che dà tuttavia un giudizio nettamente negativo alla performance complessiva: “Di positivo rispetto alla settimana scorsa ci sono i 3 punti. La prestazione sicuramente non è stata buona, il risultato è venuto fuori grazie al numero di punti in battuta e a muro. Nel resto abbiamo faticato a imporre il ritmo alla partita. Probabilmente il risultato negativo della settimana scorsa ci ha sovraccaricato di responsabilità in una gara che oggi era obbligatorio vincere. Questa pressione, che ci siamo creati da soli, ha fatto sì che si sia lavorato male durante tutta la partita un po’ in tutti i fondamentali eccezion fatta per battuta e muro”. Ora però si guarda al futuro, con la trasferta in provincia: “La prossima settimana andremo a giocare a Mirandola una partita molto sentita, perché è un derby. Una partita a cui si tiene sempre tanto, a maggior ragione dopo il risultato dell’andata, dove abbiamo perso 3-2 in casa. Arriveremo sicuramente senza i favori del pronostico e questa non responsabilità probabilmente sarà una sorta di ago della bilancia”.

 

 

Anderlini Gelatiamo 3

E’ Più Viadana Volley 0

Anderlini Gelatiamo: Kolev 2, Libero: Catellani 0, Bonetti 12, Giuriati 0, Trianni ne, Cassandra 9, Borsi ne, Andreoli 21, Raimondi ne, Maletti 5, Bombardi 3, Libero: Gilioli ne, Intermite ne, Lodi. All. Cristian Bernardi, vice Maurizio Forte

E’ Più Viadana Volley: Chiesa R. 3, Libero: Carnevali 0, Lalloni ne, Perrella 8, Ramponi 4, Luccotti ne, Dall’Olio 0, Man 2, Daolio 0, Scarpi 9, Chiesa A. ne, Serafino 8, All. Paolo Forti vice Luca Betti

ARBITRI: Ciaccio, Di Lorenzo

PARZIALI: 26-24 25-22 25-21

DURATA SET: 27’, 26’, 27’

NOTE:

Spettatori 70

Ace 14-5

Muri 12-2

Battute sbagliate 11-11