L’Anderlini Gelatiamo incassa un danno doppio. Al Palanderlini perde 1-3 contro il Dream Volley Fucecchio. La beffa oltre al danno di un furto subito durante il primo set.
Una gara difficile, con un primo set all’insegna dell’inseguimento. Il Dream Volley parte bene e mette 3 punti di distanza tra sé e i padroni di casa, un distacco ridotto al minimo per la prima volta grazie all’attacco di Maletti che riporta la Gelatiamo 12-13. Purtroppo è un miraggio: Fucecchio distanzia di nuovo e sul 12-15 l’Anderlini chiede il time out. È qui che la partita si colora di cronaca, con la notizia che un ladro è entrato negli spogliatoi dei rossoblù per rubare portafogli, cellulari e chiavi della macchina. Una notizia che probabilmente ha influito sulla partita. Sicuramente ha reso il break più lungo del previsto. Dopo il 20esimo punto, nonostante tutto, l’Anderlini sembra ritrovare la carica: pareggia 25-25 ritardando il set point, ma nella gara dei vantaggi non riesce a spuntarla: vince Fucecchio 26-28.
Nel secondo set il Dream Volley cerca di ripetere il copione precedente. Sul 5-9 l’Anderlini chiama il time out. Bella la reazione della Gelatiamo che dal 5-10 inizia la scalata. Il pareggio 11-11 viene firmata dal palleggiatore Astolfi. Da qui la gara procede punto a punto, ma è l’Anderlini che detta il ritmo e riesce a spuntarla: ai vantaggi pareggia 1-1 con un 27-25.
Si arriva al terzo set: il Dream Volley riesce subito a cumulare punti di vantaggio, fin quasi a doppiare la Gelatiamo 7-13. Il set diventa quindi un continuo tentativo dell’Anderlini di recuperare, ma senza riuscirci: Fucecchio conquista il set 19-25. L’unica possibilità di salvezza è il tie-break.
Ma il quinto set non arriva. Gli ospiti ripetono la felice corsa del set precedente, fino a mettersi di 5 punti davanti all’Anderlini (11-16). Un ace di Andreoli riaccende la speranza accorciando 18-20 ma non basta. Fucecchio ha le redini della partita e le gestisce bene. Il sipario si chiude 22-25 con un errore di Cassandra al servizio.
Ci sono state diverse imprecisioni e palloni giocati male per distrazione, – commenta l’allenatore Cristian Bernardi – non so se per via di ciò che è successo negli spogliatoi o se distratti noi di nostro. Senza di questi, se non alla vittoria saremmo probabilmente arrivati almeno al quinto set. Tutto si è concentrato in una giornata in cui eravamo zoppi già in partenza, cioè senza Raimondi, che è stato fermo per tutta la settimana per problemi fisici, anche se chi ha giocato al suo posto, Marco Maletti, ha fatto la sua partita“. La maggiore sofferenza della Gelatiamo in questa gara è stato il muro: “C’è stata molta difficoltà nel riuscire a leggere la situazione a muro. La squadra avversaria gioca in particolare con un giocatore che doveva essere toccato molto di più a muro. Correlato a questo, ci si sono aggiunte imprecisioni difensive. È l’elemento che più di altri ha determinato questo risultato“. Bernardi è comunque contento del percorso che sta facendo la squadra: “Vedo che i ragazzi giovani stanno tenendo bene il campo e stanno facendo ciò che ho chiesto sia fatto e questa è una cosa molto positiva. Adesso pensiamo alla prossima partita, contro Parma. Non sarà facile perché veniamo da due sconfitte, dobbiamo cercare di resettare tutto e ripartire“.

ANDERLINI GELATIAMO: Astolfi 8 Bonetti 4 Cassandra 7 Andreoli 28 Maletti 13 Lodi . Libero: Cattelani -1 Kolev ne Trianni ne Borsi ne Raimondi ne Bombardi 2. All. Cristian Bernardi, vice Andrea Sassi
DREAM VOLLEY FUCECCHIO PISA: Caramelli 2 Ferretti 3 Lumini 21 Rocchini 10 Hendriks 29 Lazzeroni 3. Libero: Lupetti -3 (Tesi ne) Fruet 0 Aliberti -1 Giani ne Gori ne Rossi ne. All. Marco Nuti, vice Federico Benvenuti

ARBITRI: D’Amico e Belluco
PARZIALI: 26-28 27-25 19-25 22-25
DURATA SET: 33’ 29’ 23’ 27’
NOTE: spettatori 70
bs 15/18 ace 9/6 muri
1 set 5-8 12-16 17-21 2 set 5-8 16-15 21-20
3 set 4-8 10-16 16-21 4 set 4-8 11-16 18-21
ricezione 74% (45%)-70% (46%)
attacco 43%-55% errori 32/31